Gruppo di Pisa

Relazioni

  • Ines Ciolli - Crisi economica e vincoli di bilancio

    14 SETTEMBRE 2012

    1. I giuristi e la crisi - 2. Le caratteristiche della crisi e gli effetti sulla forma di governo parlamentare - 3. La crisi economica e il pareggio di bilancio - 4. La riforma costituzionale italiana in materia di pareggio di bilancio - 5. I controlli preventivi sul rispetto dell’art. 81 Cost. Il rinvio presidenziale e il controllo della Corte dei conti - 6. Il controllo ex post della Corte costituzionale sui vincoli di bilancio 7. La legge rinforzata prevista dal nuovo art. 81 Cost. e la modifica degli altri articoli della Costituzione - 8. Cenni conclusivi

    Leggi l'articolo (in pdf)

  • Numero, autore, sezione e argomenti:

  • Ines Ciolli - La riforma del Titolo V e il contenzioso di fronte alla Corte costituzionale

    23 OTTOBRE 2015

    SOMMARIO: 1. Premessa; 2. La genesi del nuovo Titolo V; 3. Le nuove forme di differenziazione (estese alle Regioni a statuto speciale); 4. Il riassetto delle competenze legislative e il tentativo di riduzione del contenzioso attraverso l’accentramento delle competenze in capo allo Stato; 5. L’elenco di materie, la potestà legislativa esclusiva dello Stato e il possibile aumento del contenzioso; 6. La dissoluzione della potestà legislativa concorrente? Tra mistificazione e realtà; 7. Le disposizioni generali e comuni come nuova potestà concorrente?; 8. La clausola di supremazia e la sua eventuale giustiziabilità; 9. Lo strano mantenimento delle funzioni amministrative: il 118 Cost. resta inalterato laddove tutto intorno cambia…; 10. L’art 119 Cost.: come le modifiche già apportate con L. cost 1/2012 pesino sulla riforma attuale; 11. Considerazioni conclusive.

    Leggi l'articolo (in pdf)

  • Numero, autore, sezione e argomenti:

  • Lara Trucco - Livelli essenziali delle prestazioni e sostenibilità finanziaria dei diritti sociali

    03 SETTEMBRE 2012

    SOMMARIO: 1. Premessa. – 2. Gli approcci “massimalista” e “minimalista” ai LEP. – 3. La procedura di determinazione dei LEP. Le proposte della dottrina e la realtà effettuale. – 4. La configurazione sostanziale dei LEP nella riflessione dottrinale e nella giurisprudenza costituzionale. – 5. I LEP e il “servizio universale” tra non economicità ed economicità del “servizio di interesse generale”. – 6. Dissolvimento o persistenza dei LEP nella prospettiva eurounitaria? – 7. I conti pubblici locali dal “pié di lista” alla “finanza territoriale”. – 8. Dal “federalismo sanitario” al “federalismo fiscale”. Il contributo al “traghettamento” della Corte costituzionale. – 9. La compartecipazione privata alle spese e la (imprescindibile) “rintracciabilità” dell’identità dei destinatari. – 10. Il finanziamento delle “politiche sociali” nella c.d. “eurozona”. – 11. Dai LEA ai LIVEAS ed oltre (ma non di tanto): specificità e comunanza di problemi. – 12. Uniformità e disomogeneità nell’erogazione dei LEP sul territorio nazionale. – 13. Quale “accesso alle prestazioni”? La Corte prossima futura. – 14. Nota bibliografica.

    Leggi l'articolo (in pdf)

  • Numero, autore, sezione e argomenti:

  • Laura Ronchetti - Territorio e spazi politici

    06 GIUGNO 2014

    1. La dimensione politica delle autonomie territoriali. – 2. L’autonomia politica presidiata delle Regioni. – 3. Evoluzione parallela dei concetti di autonomia e sovranità verso la democrazia costituzionale. – 4. Connotazione democratica della Repubblica tra sovranità e autonomia. – 5. Oltre l’interdipendenza: le politiche di condizionalità come culmine della delocalizzazione. – 6. Per un nuovo ente territoriale autonomo: uno Stato impegnato a perseguire i propri obiettivi costituzionali, cominciando dalla ridefinizione del territorio. – 6.1. Segue: la residenza sul territorio e i diritti sociali. – 6.2. Segue: la residenza sul territorio e i diritti politici. – 6.3. Segue: il territorio come dimensione della coesione e come luogo di prossimità.

    Leggi l'articolo (in pdf)

  • Numero, autore, sezione e argomenti:

  • Leonardo Pace - Gli automatismi legislativi nella giurisprudenza costituzionale

    18 SETTEMBRE 2014

    SOMMARIO: PARTE I: Uno sguardo d’insieme. 1. Ricognizione preliminare del fenomeno. Una definizione minima; 2. Una sorta di presunzione di irragionevolezza degli automatismi; 3. Delega di bilanciamento e sentenze additive per deficit di flessibilità; 4. Andare oltre la delega di bilanciamento per comprendere il fenomeno; ovvero della necessità di fare un passo indietro; 5. Il ruolo del “fatto” nelle dichiarazioni di incostituzionalità sugli automatismi; 6. L’esigenza di flessibilità e la funzione legislativa vincolata al maggior grado di attuazione costituzionalmente possibile; [segue]

    Leggi l'articolo (in pdf)

  • Numero, autore, sezione e argomenti:

  • Loredana Mollica Poeta - L’autonomia degli enti territoriali alla prova della crisi economica: nuovi vincoli ed equilibrio di bilancio

    18 SETTEMBRE 2014

    SOMMARIO: 1. L’introduzione del principio del pareggio di bilancio in Costituzione: il quadro normativo europeo di riferimento. 1.1. Segue: il quadro normativo nazionale. 2. I nuovi vincoli costituzionali per le Regioni e gli enti locali: verso una contro-riforma del federalismo fiscale? 2.1. Segue: l’armonizzazione dei bilanci pubblici. 2.2. Segue: la disciplina attuativa della riforma costituzionale. 2.3. Segue: la legge n. 243 del 2012 sotto la lente della Corte costituzionale. La sentenza n. 88 del 2014. 3. Il disegno di legge costituzionale Boschi. 4. La giurisprudenza costituzionale in materia di autonomia finanziaria regionale. 5. Conclusioni: verso la contabilizzazione della Corte costituzionale?

    Leggi l'articolo (in pdf)


  • Lorenzo Nanniperi - Costituzione e nuove tecnologie: profili costituzionali dell’accesso ad Internet

    26 SETTEMBRE 2013

    Sommario: 1. Premessa metodologica; 2. L’accesso ad Internet, un orizzonte giuridico da esplorare; 3. L’accesso ad Internet nel quadro sovranazionale e comunitario; 4. L’emersione del diritto negli ordinamenti esteri. Il ruolo delle Corti costituzionali; 5. L’insufficiente indirizzo intrapreso dall’ordinamento italiano e la spinta della dottrina verso un nuovo diritto di accesso ad Internet; 6. Quale diritto di accesso ad Internet?

    Leggi l'articolo (in pdf)

  • Numero, autore, sezione e argomenti:

  • Luca Imarisio - Il registro delle unioni civili

    07 GIUGNO 2013

    SOMMARIO: 1. Le origini dell'istituto e il suo fondamento giuridico. - 2. Le modalità di istituzione e di organizzazione. - 3. Le condizioni per la registrazione. - 4. Le aree di intervento e gli effetti. - 5. Limiti, criticità e prospettive dell'esperienza.

    Leggi l'articolo (in pdf)

  • Numero, autore, sezione e argomenti:

  • Luciano Patruno - Istituzioni globali e autonomia

    06 GIUGNO 2014

    1. Il rapporto tra potere, territorio e democrazia nella governance “glocale”. – 2. Il processo di razionalizzazione delle autonomie territoriali alla luce del valore ordinamentale della concorrenza: l’orientamento alla globalizzazione delle autonomie preteso e attuato dallo stato. – 3. La figura dello “stato globale” sullo sfondo dello scenario “glocale” multilivello, ovvero molti stati hanno vissuto, negli ultimi anni, all’ombra dei loro ordinamenti. - 4. La giurisprudenza hayekiana della Corte costituzionale: la normativa-quadro statale e il libero gioco dei processi economici dal globale al locale e ritorno. – 5. Alcune conclusioni.

    Leggi l'articolo (in pdf)

  • Numero, autore, sezione e argomenti:

  • Lucilla Conte - Le unioni non matrimoniali

    07 GIUGNO 2013

    SOMMARIO: 1. Premessa; 2. Le unioni non matrimoniali: una definizione (soltanto) «in negativo»?; 3. Le unioni non matrimoniali e «la famiglia davanti ai suoi giudici»: la prospettiva delle convivenze; 4. Le unioni non matrimoniali: frammentarietà e/o inattivismo del legislatore? 5. Il ruolo della Corte costituzionale nell’inquadramento del fenomeno delle convivenze: l’applicazione dei principi costituzionali 6. L’utilizzo della riflessione costituzionale (con spunti europei) da parte degli altri giudici 7. Una provvisoria (e insufficiente) supplenza: il ruolo della giurisprudenza costituzionale, la suggestiva attività di accreditamento e persuasione rispetto a concetti nuovi e, nonostante questo, l’opportunità di un rinnovato impegno da parte del legislatore.

    Leggi l'articolo (in pdf)

  • Numero, autore, sezione e argomenti:

  • Luigi Principato - Famiglia e misure di sostegno: la legislazione nazionale

    07 GIUGNO 2013

    SOMMARIO: 1. L’autonomia dell’interesse del gruppo familiare: la famiglia come canone ermeneutico, soggetto giuridico e fattispecie. – 2. Il profilo soggettivo del rapporto giuridico come elemento critico di una riflessione sui diritti sociali del gruppo familiare: le nozioni di famiglia e Repubblica. – 3. La solidarietà sociale quale prestazione che forma oggetto dell’obbligazione. L’omessa od insufficiente attuazione dell’art. 31 Cost. e la tutela multilivello dei diritti del gruppo familiare alle misure di sostegno. – 4. Il diritto della famiglia alla liberazione da condizioni di bisogno nella disciplina positiva dei servizi sociali. [segue]

    Leggi l'articolo (in pdf)

  • Numero, autore, sezione e argomenti:

  • Luigi Ventura - Relazione introduttiva al Convegno "Alla prova della revisione. Settanta anni di rigidità costituzionale"

    27 GIUGNO 2018

    Un potere costituente nasce in seguito ad un fatto che interrompe il funzionamento degli organi costituzionali, un blocco di sistema, ovvero una guerra, una rivoluzione o quant’altro renda completamente ineffettiva la Costituzione. Se si rompe la continuità dell’ordinamento ci sono le condizioni per l’affermarsi di un potere costituente che crei un nuovo ordine costituito e, di conseguenza, un nuovo ordinamento costituzionale che, in tesi, può non avere continuità con quello precedente. Fatti iurigeni, termine molto diffuso negli interventi dei costituenti. [segue]

    Leggi l'articolo (in pdf)

  • Numero, autore, sezione e argomenti:

  • Manuela Salvago - La competenza legislativa concorrente tra modelli teorici ed evoluzione delle pratiche interpretative

    26 SETTEMBRE 2013

    SOMMARIO: 1. Premessa – 2. La potestà legislativa concorrente fino alla riforma del 2001 – 3. La “nuova” competenza concorrente – 4. Le prime reazioni della dottrina e della giurisprudenza costituzionale dinanzi al riformato art. 117, terzo comma, Cost. – 5. La riserva di “principi fondamentali è una riserva di competenza in senso stretto? – 6. Il problema della enucleazione dei “principi fondamentali”: le tesi dottrinali – 7. Segue. La giurisprudenza costituzionale – 8. Profili problematici del modello di potestà legislativa concorrente come riparto di competenze “riservate” – 9. Un diverso modello di competenza concorrente: il riparto improntato ai principi di sussidiarietà e di leale collaborazione – 10. Riflessioni conclusive.

    Leggi l'articolo (in pdf)

  • Numero, autore, sezione e argomenti:

  • Marcello Cecchetti - I veri obiettivi della riforma costituzionale dei rapporti stato-regioni e una proposta per realizzarli in modo semplice e coerente

    24 NOVEMBRE 2014

    Qualunque proposta di revisione del Titolo V della Parte II della nostra Costituzione non può prescindere dalla considerazione che il testo costituzionale esitato dalla riforma del 2001, nei suoi obiettivi e nelle sue rationes di fondo, ha già subìto gli effetti di una fortissima spinta “controriformatrice” almeno su due piani distinti: da un lato, quello del dato normativo positivo specificamente concernente l’autonomia finanziaria delle autonomie territoriali, a seguito della legge cost. n. 1 del 2012 e della legge “rinforzata” n. 243 del 20121; dall’altro, quello degli approdi – ormai consolidati in senso spiccatamente centralista – cui è pervenuta la giurisprudenza costituzionale soprattutto nell’ultimo quinquennio. [segue]

    Leggi l'articolo (in pdf)

  • Numero, autore, sezione e argomenti:

  • Marcello Salerno - Solidarietà e cooperazione tra territori

    06 GIUGNO 2014

    I vincoli europei di bilancio, declinati a livello territoriale attraverso il Patto di stabilità interno, costituiscono limiti ormai stabili e strutturali per qualsiasi tipo di politica regionale che richieda l’utilizzo di risorse economiche. L’obbligo imposto dall’Unione europea ai Paesi membri di contenere i disavanzi statali e il debito pubblico entro valori collegati al prodotto interno lordo costituisce ormai il nucleo fondamentale della costituzione finanziaria europea (art. 126, c. 2, lett. b Tfue). [segue]

    Leggi l'articolo (in pdf)

  • Numero, autore, sezione e argomenti:

  • Marco Cuniberti - Sull’organizzazione del Governo

    20 NOVEMBRE 2015

    Sommario: 1. In premessa: sulla attuale utilità delle formule della “democrazia maggioritaria” o “immediata” nella lettura delle (reali, auspicate, mancate) trasformazioni organizzative del governo italiano. – 2. Politica e tecnica: problemi definitori e rischi di commistione. - 3. Mercato, tecnica e politica nello stato “neoliberale”. - 4. Mercato, tecnica e politica nell’organizzazione costituzionale dell’Unione europea. - 5. Recenti tendenze del diritto dell’Unione, sullo sfondo della crisi economica: l’Unione come “istituzione della globalizzazione”? [segue]

    Leggi l'articolo (in pdf)

  • Numero, autore, sezione e argomenti:

  • Marco Dani - Libertà personale e incriminazione penale: studio sulla portata garantista dei diritti fondamentali

    10 GIUGNO 2016

    L‟aspirazione a limitare l‟esercizio del potere politico costituisce un motivo ricorrente del pensiero liberale ed un tratto distintivo degli ordinamenti costituzionali che si rifanno a quella particolare tradizione politica e giuridica. La tutela dei diritti fondamentali svolge un ruolo essenziale a questo riguardo, anche se la loro attitudine e la loro effettiva capacità a porsi ad argine del potere politico rimangono questioni controverse tanto nel dibattito teorico quanto nella prassi.

    Leggi l'articolo (in pdf)

  • Numero, autore, sezione e argomenti:

  • Marco Giampieretti - Dis-eguaglianza e mercato

    19 GIUGNO 2015

    SOMMARIO: 1. Premessa. – 2. Le «naturali» diseguaglianze del mercato e il ruolo della politica. – 3. Poteri economici privati e dis-eguaglianze nel sistema costituzionale. – 4. Il crescente divario tra ricchezza e povertà in Italia: una violazione dell’art. 3, co. 2, Cost.? – 5. L’ordine costituzionale del mercato e i suoi limiti.

    Leggi l'articolo (in pdf)

  • Numero, autore, sezione e argomenti:

  • Marco Polese - La delega legislativa nella crisi economica e le trasformazioni della forma di governo

    22 SETTEMBRE 2017

    SOMMARIO: 1. Introduzione. - 2. La progressiva dilatazione degli elementi dell’art. 76 Cost. - 2.1. I principi e criteri direttivi. - 2.1.1. In particolare: la compatibilità con la riserva assoluta di legge. - 2.2. (segue) Gli oggetti. - 2.2.1. In particolare: la delega c.d. taglia leggi. - 2.3. (segue) Il termine. - 2.3.1. In particolare: le deleghe correttive e integrative. - 3. Le tendenze recenti. - 3.1. Il ricorso alla questione di fiducia. - 3.2. I maxiemendamenti. - 3.3. I pareri delle Commissioni parlamentari e del Consiglio di Stato. - 3.4. I rapporti fra decreto-legge, legge di conversione e delega legislativa. - 4. Quali possibili rimedi? - 4.1. La riforma dei regolamenti parlamentari. - 4.2. Il ruolo del Comitato per la legislazione. – 4.3. Il ruolo del Presidente della Repubblica. - 4.4. Il controllo da parte della Corte costituzionale. - 4.5. Una nuova stagione per i pareri parlamentari?

    Leggi l'articolo (in pdf)

  • Numero, autore, sezione e argomenti:

  • Marco Ruotolo - Introduzione al II seminario annuale del "Gruppo di Pisa" con i dottorandi delle discipline giuspubblicistiche

    26 SETTEMBRE 2013

    L’Associazione Gruppo di Pisa ha da sempre avuto tra i suoi obiettivi quello di dar voce agli studiosi più giovani. Giovani che hanno avuto la possibilità di conoscersi e di farsi conoscere nelle molte occasioni di incontro promosse dal Gruppo di Pisa nella sua esperienza ormai più che ventennale. Si pensi, anzitutto, ai Convegni annuali, le cui relazioni sono sempre state affidate a giovani ricercatori e la cui formula, con le sessioni di studio pomeridiane dedicate alla discussione delle relazioni stesse, ha permesso lo sviluppo di un dibattito informale che ha sempre coinvolto diverse generazioni di studiosi, dai dottorandi fino ai Colleghi più affermati.

    Leggi l'articolo (in pdf)

  • Numero, autore, sezione e argomenti:

Ultimo fascicolo pubblicato

Rivista Gruppo di Pisa Fascicolo 2 2019

GdP logo RIVISTA

Cliccando su un numero, un autore, la sezione o un argomento in calce a ciascun contributo verranno presentati tutti i contributi corrispondenti. E' possibile anche cercare un autore o il titolo di un contributo utilizzando la casella di ricerca presente in alto a destra su tutte le pagine.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter per rimanere informato sulle nostre attività.

I agree with the Do il mio consenso al trattamento dei dati secondo normativa sulla privacy.

box associazione

box rivista

box eventi

© 2017 ASSOCIAZIONE GRUPPO DI PISA c/o Dipartimento di Giurisprudenza • Università di Pisa • Piazza dei Cavalieri, 2 • 56126 PISA • C.F. 93041090502

 

realizzato da ilmiositojoomla.it

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito accetti che vengano utilizzati.